LIBRI (2).png

Festa al celeste e nubile santuario
Compleanno

Drammaturgia contemporanea

Florestano Edizioni, 2018

di Enzo Moscato
a cura di Irene Gianeselli

con il patrocinio dell'Ass.ne Felici Molti

«Festa al celeste e nubile santuario (1983) e Compleanno (1986) sono, apparentemente, testi molto differenti tra di loro.

Il primo lo si potrebbe considerare una specie di commedia a fosche tinte o di tragedia ridicola, il secondo, come forma e contenuto, è un soliloquio folle, senza un vero e proprio soggetto narrante, chiaramente identificabile; senza una congrua storia da raccontare; senza un tempo, senza uno spazio, precisi; tranne, forse, i pochi agganci, sedicenti realistici, che la VOCE, dispiegantesi nel monologo, va, con tempo e spazio, fallacemente, ingannevolmente, seminando, per circa un’ora di rappresentazione.»

 

Enzo Moscato

Con i contributi di Enzo Moscato, Isa Danieli, Angela Pagano, Fulvia Carotenuto, Armando Pugliese e Cristina Donadio.

«Penso che un giovane dovrebbe leggere Moscato e fare in modo, anche se siamo in un momento molto diffi cile, di metterlo in scena: l’incontro con il teatro di Enzo Moscato è stato un incontro meraviglioso per me, e ancora dura e credo sarebbe così anche per un giovane. Enzo è,come è stato Annibale Ruccello, il dopo Eduardo. A me sembra giusto - senza nulla togliere a tutto quello che ha scritto il grande Eduardo, col quale poi ho anche lavorato per tanti anni - andare oltre: si deve seguire il proprio istinto e il proprio modo di vedere sia il teatro, sia la scrittura.»

Isa Danieli